Attualità

Bonus asilo nido. Come e chi può fare la domanda

Anche per questo anno è possibile richiedere il bonus per l’asilo nido. Ma chi sono i genitori che possono fare domanda? Il bonus asilo nido viene erogato con cadenza mensile, parametrando l’importo massimo di 1.000 euro su 11 mensilità, per un importo massimo di 90,91 euro direttamente al beneficiario che ha sostenuto il pagamento, per ogni retta mensile pagata e documentata.

La domanda, ricordiamo che può essere presentata dal genitore di un minore nato o adottato solo dal 1° gennaio 2016 in possesso dei requisiti richiesti. Il contributo mensile erogato dall’Istituto non può eccedere la spesa sostenuta per il pagamento della singola retta. Il premio asilo nido non è cumulabile a prescindere dal numero di mensilità percepite. Come riporta l’inps, il bonus per le forme di supporto presso la propria abitazione viene erogato dall’Istituto a seguito di presentazione da parte del genitore richiedente, che risulti convivente con il bambino, di un attestato rilasciato dal pediatra di libera scelta che attesti per l’intero anno di riferimento “l’impossibilità del bambino a frequentare gli asili nido in ragione di una grave patologia cronica”.

Il richiedente deve confermare, all’atto dell’allegazione della documentazione a ogni mensilità l l’invarianza dei requisiti rispetto a quanto dichiarato nella domanda.

L’erogazione del bonus decade in caso di perdita di uno dei requisiti di legge o di provvedimento negativo del giudice che determina il venir meno dell’affidamento preadottivo.

L’INPS interrompe l’erogazione dell’assegno a partire dal mese successivo all’effettiva conoscenza di uno dei seguenti eventi che determinano decadenza: perdita della cittadinanza; decesso del genitore richiedente; decadenza dall’esercizio della responsabilità genitoriale; affidamento esclusivo del minore al genitore che non ha presentato la domanda (affidamento del minore a terzi).

A partire dalle 10 del 29 gennaio 2018 e fino alle 23,59 del 31 dicembre 2018 è possibile presentare domanda online attraverso il servizio dedicato. Il richiedente dovrà indicare, inoltre, le mensilità relative ai periodi di frequenza scolastica compresi tra gennaio e dicembre 2018, per le quali intende ottenere il beneficio. Ciò permetterà di accantonare gli importi relativi ai mesi prenotati. Il sistema di acquisizione della documentazione non permetterà quindi di allegare documentazione per mensilità non specificate in fase di domanda. Ricordiamo, che l’Inps mette a disposizione diverse formule a sostegno delle famiglie e dei genitori con minori a carico. Oltre al bonus asilo nido c’è anche quello mamma, quello tre figli e figli a carico. Non mancano i bonus per i genitori, per i congedi e per la maternità.

Fonte Inps

Serena Di Sisto

Condividi
Scritto da
Serena Di Sisto

Post recenti

La storia dei ‘Tre fiammiferi accesi’. Omaggio all’amore

La storia dei 'Tre fiammiferi accesi' contenuta in alcuni versi della poesia di Jacques Prévert…

4 giorni ago

Amare senza diventare dipendenti. Come si fa?

Amare senza diventare dipendenti del partner. Come si fa? Come poter mettere le basi per…

6 giorni ago

I 3 errori più gravi in amore che potrebbero far scappare il partner

Al mondo esistono 3 errori più gravi in amore che potrebbero far scappare il partner…

1 settimana ago

Le 5 peculiarità tipiche delle donne destinate ad avere relazioni sbagliate

Le 5 peculiarità tipiche delle donne destinate ad avere relazioni sbagliate. Attenzione perché solo cambiando…

2 settimane ago

Come scegliamo il partner? Le 5 fasi dell’attrazione

Come scegliamo il partner? Esistono 5 fasi dell'attrazione fisica che ci aiutano a orientarci nella…

3 settimane ago

Nella mente dell’amante di una persona sposata. Cosa si prova?

Vi siete mai posti la domanda di cosa possa succedere nella mente dell'amante di una…

3 settimane ago