Seleziona una pagina

La nostra vita è sempre più condizionata dalla tecnologia…

Ai nostri costosi smartphone siamo costretti ad affidarci per molteplici funzioni, a volte pensando di non lasciare alcuna traccia.

Invece i vostri smartphone sanno di voi più di quanto possiate pensare. Riconoscono voci, impronte digitali, e tracciano i nostri spostamenti nel dettaglio. Ma ‘sanno’ anche chi chiamiamo più di frequentemente, e monitorano la durata di ogni conversazione. Ben presto saranno in grado di capire quando mentiamo. [infbpglike]

La nuova frontiera delle App è infatti quella di poter offrire un sistema il più affidabile possibile che sappia capire quando diciamo la verità o meno. Sembra il futuro, ma questo tipo di tecnologia è ‘dietro l’angolo’.

Smartphone

Smartphone

Moodies è una app sviluppata da Beyond Verbal, ed è capace di riconoscere lo stato d’animo di una persona basandosi solo sulla sua voce. Non sorprende che un simile software interessi i call center di tutto il mondo.

La vera domanda e se questa innovazione migliorerebbe in effetti la nostra vita oppure la peggiorerebbe in modi inaspettati. Le persone con cui parliamo ogni giorno potrebbero infatti, con una solo dito, sapere se siete sinceri in ogni vostra espressione. Per esempio… Stasera devo lavorare, Mi fa piacere vederti, Mi dispiace per te etc.

Ora questa funzione sullo smartphone finirebbe per far dissolvere ogni piccola bugia che ogni giorno diciamo, quasi meccanicamente, ma sulle quali si fondano la gran parte delle interazioni sociali di base.

Le app smaschera balle potrebbero creare, scrive Gary Shapiro sul Washington Post, un nuovo mercato: quello di chi vuole nascondere le proprie emozioni. Software per mascherare la propria faccia e il proprio stato d’animo, locali e ristoranti dove non si possono usare dispositivi (un po’ come adesso in certi musei dove non si possono scattare foto), “santuari” dove non si entra con lo smartphone.