Andrew Smith: ‘Vi spiego perché i vegetariani non esistono’

Secondo lo studioso Andrew Smith,professore di filosofia alla Drexel University, è impossibile essere vegetariani per tre semplici motivi. “Nel caso in cui aveste dimenticato alcune nozioni sulla catena alimentare apprese a scuola, vi rinfresco un po’ le idee. Il mio scopo è quello di instillare alcuni dubbi nei vegetariani e renderli ancora più consapevoli della loro decisione impossibile”.

Foto: sanihelp.it

LEGGI ANCHE: Allarme fertilità per vegani e vegetariani

Lo studioso afferma che per prima cosa, anche se i vegetariani non mangiano animali, comunque sia si cibano di frutta e verdura che prendono i loro nutrienti dal suolo. E proprio il suolo è composto di resti organici, animali e vegetali:”Quindi chi afferma di aver adottato una dieta basata solo sulle piante, in realtà mangia lo stesso resti degli animali. I vegetariani non esistono”.

LEGGI ANCHE: La Parietti:’Quando ho un vegano a cena mi vorrei ammazzare. Rompono le palle al mondo intero’

In secondo luogo, dice che i vegetariani non mangiano gli animali perché sono dotati di coscienza, quindi preferiscono nutrirsi di piante, in quanto non dotate di coscienza. Anche se non ci sono prove specifiche, secondo Smith e altri studiosi, ci sono buone ragioni per credere che anche le piante sentano in qulche modo. Stando alle ricerche di altri studiosi citati nell’articolo, infatti, le piante sarebbero non soltanto in grado di rispondere agli stimoli esterni, ma sarebbero dotate di più di 20 sensi e di un sistema ormonale di elaborazione delle informazioni simile a quello degli animali.

In ultimo punto, il dottore afferma che “i vegetariani vogliono apparire come amici del pianeta, in realtà, per confezionare anche i loro prodotti è richiesto un dispendio di risorse. Quindi la loro “bella faccia” crolla e anche loro sfruttano le risorse per vivere”.

Author: Serena Di Sisto

Share This Post On