Consigliati

Aggrapparsi ad un amore che fa soffrire. Come smettere

Aggrapparsi ad un amore che fa soffrire. Come smettere? Quali sono le motivazioni che aiutano ad allontanarsi da una storia amorosa che fa soffrire?

Oggi parliamo di sofferenze, quelle brutte, quelle che riguardano l’amore e in particolar modo, un amore non proprio ricambiato, quasi tossico, nocivo per meglio descriverlo.

Stiamo parlando di quelle relazioni che non portano a nulla di buono, che fanno soffrire, che spengono il sorriso e da cui, sembra impossibile, ahimè, riuscirsi a staccarsi. Già, perché le dinamiche sociali e relazionali, nulla hanno a che fare con la mente e con il ragionamento e pertanto, vengono vissute in maniera irrazionale e non facili da governare.

La psicologia ci aiuta a a capire ma la forza deve partire da noi…

Quando una relazione non fa più bene e non porta ad una progressione è bene chiudere. Risposta facile dicono i deboli di cuore, coloro che soffrono in prima linea e che, nonostante tutto, non riescono a staccare la spina. Quando si ama, è difficle staccarsi da quella persona, nonostante faccia soffrire e annulli tutte le gioie.

Secondo gli esperti sono molteplici i motivi per cui due non riescono a lasciarsi nonostante l’amore sia terminati. L’attaccamento, in questo caso, sarebbe una componente quasi determinante. All’attaccamento però si legano una serie di fattori emotivi, come la paura di essere abbandonati o la paura di rimanere soli.

L’amore, infatti, ci rende più fragili, cancella in noi ogni certezza, ogni senso di sicurezza. E proprio questa paura, secondo gli esperti, è la causa della nostra infelicità e della paura della rottura. Una paura così forte, tende a rendere fragili e vulnerabili le persone, che finiscono per sentirsi ancora più vincolate all’altro.

I pro e i contro:

Quando un rapporto non cresce, on matura e quando le due persone non hanno gli stessi obiettivi, sarebbe buona prassi ragionarci e chiudere, tuttavia, la mente gioca brutti scherzi e, nonostante la sofferenza, non aiuta a far ragionare sulla chiusura.

E’ indubbio riflettere sul fatto che quando qualcosa non va è bene chiudere, poichè solo andando avanti sarà possibile trovare la persona giusta o semplicemente tornare a sorridere.

E’ inutile stare con chi non ci ama, tanto non lo farà mai

Chi non ti ama non lo farà mai. Chi è egoista non cambierà per voi anzi, si nutrirà dell’amore che voi provate. Le persone così disintegrano l’autostima e la persona che fingono ho hanno finto di amare. Chi ama non fa soffrire, chi ama non procura ferite ma le rimargina.

Bisogna tirare fuori la grinta e non piangersi addosso perché non c’è nulla da piangere. Bisogna soffrire se finisce un grande amore, se uno dei due muore, se succede una catastrofe ma non se uno dei due non combatte per la vostra unione.

Serena Di Sisto

Condividi
Scritto da
Serena Di Sisto

Post recenti

E’ possibile mantenere l’amicizia con un ex?

E' possibile mantenere l'amicizia con un ex? Non stiamo parlando del rapporto di semplice comunicazione…

1 giorno ago

Se vuoi costruire relazioni sane smetti di fare questi errori

Se vuoi costruire relazioni sane smetti di fare questi errori, errori che potrebbero compromettere anche…

4 giorni ago

Un tempo sarebbe stato facile amarmi

Un tempo sarebbe stato facile amarmi...Oggi parliamo di sentimenti e di cuori infranti, quelli che…

7 giorni ago

Se mi innamoro di un amico. Cosa fare?

Se mi innamoro di un amico/a. Cosa fare? Questa è la tipica domanda che le…

1 settimana ago

La paura di restare soli crea rapporti infelici?

La paura di restare soli crea rapporti infelici? Cosa sta accadendo alle società di oggi…

1 settimana ago

Quando si litiga in coppia. Di chi è la colpa?

Quando si litiga in coppia, di chi è la colpa? Può sembrare una domanda banale,…

2 settimane ago